Abbiamo capito che nella pratica del kitesurf il vento è la componente fondamentale, senza il quale dobbiamo rimanere a riva.

Nella pagina relativa all’anemometro troverai alcune indicazioni su scelta ed utilizzo di questo strumento ma è importante saper valutare, seppur a grandi linee, se è il caso di prendere mezza giornata di ferie e correre in spiaggia oppure aspettare per non ritrovarsi mezza giornata in spiaggia… a contare le conchiglie.

Il kitesurf lo puoi praticare a partire dai 10-12 nodi, in funzione anche della superficie dell’ala che hai scelto. Tieni presente questo è il limite minimo, quindi per uscire con vento che si aggira attorno ai 10 nodi dovrai prepararti a muovere molto l’ala per far in modo di tenerla su.

Qui sotto puoi trovare una tabella che ti indica la velocità del vento in km/h e in nodi ed in più ti fornisce una referenza ai segnali visivi che puoi osservare per capire, con relativa approssimazione, quanto vento c’è.

Materiali formativi a cura di Mollusk – prima redazione luglio 2011